Pink Bari, Novellino: “Mi ispiro a Zanetti. Faremo di tutto per la salvezza”

Il padre (Giuseppe) ha giocato in club come Fiorentina ed Empoli; lo zio (Walter) ha vinto uno scudetto (Lo Scudetto: quello della stella!) con il Milan, disputando un totale di 120 gare ufficiali con i rossoneri. Lei, figlia e nipote d’arte, è Debora Novellino, stella della Pink Bari. Intervistata da CartellinoRosa, la classe ’97 si è raccontata: dai primi calci, alla lotta salvezza, passando per la parentesi a Miss Italia.

INIZI – Il mio amore per il calcio nasce grazie alla tanta passione che c’è nella mia famiglia nel praticare questo sport, grazie a mio padre che ha una scuola calcio qui nel mio piccolo paese, dove è cresciuto anche Filippo Falco, che adesso gioca nel Lecce in serie A. Noi grazie alla sua passione siamo cresciuti molto, alla sua professionalità , ma soprattutto a tutti i consigli che da. Devo ringraziare anche a mia madre che mi ha sempre seguito ovunque. Ringrazio tutta la mia famiglia, le mie sorelle Donatella e Morgana, mio fratello Walter se sono arrivata fin qui. Il mio allenatore è sempre stato mio fratello. A lui devo tanto!

PINK BARI – Per me Bari è la mia seconda casa, vestire questi colori mi fanno sentire fiera di rappresentare una città come Bari… ho portato alcune volte la fascia da capitano, si per me è stata un’emozione unica, sono qui da 6 anni, non sono la più grande, ma sono da più anni, quindi so cosa ha passato la Pink, e so come abbiamo sempre affrontato tutto, gioie, delusioni, mischiati a tanti sorrisi. Per me questo è Bari.

LOTTA SALVEZZA – Con le mie compagne stiamo facendo di tutto per la salvezza, l’arma in più è il gruppo, abbiamo un bel gruppo, molto unito. Ma la cosa principale è la spensieratezza nel giocare ma soprattutto stare tranquille e dare anima e cuore in ogni cosa

IDOLO Il mio idolo calcistico è Zanetti, una persona umile, ma soprattutto un grande calciatore

FUTSAL – Ho praticato il calcio a 5 per un anno, poi ho lasciato perché il calcio a 11 mi mancava troppo, e non me ne sono pentita

SULLA PARTECIPAZIONE A MISS ITALIA – Ho partecipato a Miss Italia, è stato molto difficile per me ambientarmi in quella realtà, ma è stata una parentesi della mia vita che mi ha fatto crescere molto

FUORI DAL CAMPO – Tolta la divisa, Debora Novellino è una ragazza timida, solare ma anche lunatica, dipende chi si trova davanti. È una ragazza forte caratterialmente ma con un abbraccio magari si scioglie del tutto… è una ragazza che va dalla psicologa, ma non si vergogna affatto di dirlo, perché c’è tanta gente che come me soffre d’ansia e di attacchi di panico, e io magari potrei essere un esempio a tanti ragazzi che credono di non farcela. Ma tutto si supera, pian piano, basta solo volerlo e arricchirsi di persone buone accanto, perché così tutto diventa più semplice. E fa meno male del previsto. È una ragazza che aiuta sempre tutti, perché sa cosa vuol dire crescere senza tante cose e sa guadagnarsi tutto ciò che ha. Debora Novellino non è nata già imparata, ha fatto tanti sbagli, ma a 22 anni sa ciò che vuole, e sa della Donna che è.

Photo credit: Nicola Panzarino (Official Pink Bari Photographer)/ via @DeboraNovellino on Instagram

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...