ESCLUSIVA ICF – Cittadella, Pinna: “Che fortuna giocare con la Torres. Calcio passione naturale” (1)

Cresciuta nella Torres dei miracoli, Romina Pinna è un attaccante del Cittadella. “Cobra d’aria di rigore”, così l’ha definita il suo agente Alfredo Troisi ai nostri microfoni, qualche tempo fa. Classe 1993, fa della finalizzazione la sua arma vincente. Può contare su una grande esperienza, nonostante i soli 26 anni: è stata tra le poche italiane a giocare in Inghilterra, con il West Ham. Si è raccontata in esclusiva ICF: dagli inizi, all’ambiente-Cittadella, passando per le vittorie in Sardegna e l’esperienza infelice all’Orobica. (parte prima)

l’intervista

Se uno sconosciuto ti chiedesse chi è Romina Pinna, cosa gli diresti?

Gli direi che sono una ragazza di 26 anni, che gioca a calcio e che spera ancora che questo possa diventare il suo lavoro. Dal punto di vista caratteriale, sono una persona solare, positiva e che non molla mai.

Potresti dirci come hai iniziato? C’è stato qualcuno che ti ha spinto particolarmente? Come l’hanno presa i tuoi genitori?

Ho iniziato a giocare da piccolissima. Forse avevo 2-3 anni quando ho preso il pallone tra i piedi per la prima volta, influenzata, involontariamente, dalla mia famiglia: tutti hanno sempre giocato a calcio. Influenzata, quello sì, ma mai forzata: giocare a calcio per me è stato del tutto naturale. Una sorta di amore a prima vista.

Hai avuto la fortuna di giocare, segnare e vincere con la gloriosa maglia della Torres: potresti raccontarci quella squadra. Le emozioni, le esperienze, i trofei conquistati…

Ho iniziato da giovanissima, a 14 anni, con la Torres; era una delle squadre più forti, se non la più forte in Italia: tutti la conoscevano. Ho cominciato in Primavera, poi il salto in prima squadra. Con la testa di oggi ti direi che non capivo che fortuna ho avuto a giocare con quelle campionesse: non ho messo tutta me stessa in quella che poteva essere il miglior trampolino per una grandissima carriera. Ad ogni modo, quell’esperienza mi ha dato veramente tanto; ho imparato da giocatrici fortissime. Quando ripenso a quel periodo provo emozioni bellissime, che credo di non poter riprovare mai più.

Sei una delle poche italiane ad aver giocato in Inghilterra, con il West Ham. Potresti raccontarci quell’esperienza? Ci sono differenze tra il calcio italiano e quello inglese?

E’ stata un’esperienza calcistica e di vita. Dalla Sardegna a Londra cambia tutto: lingua, abitudini, modo di giocare. Sebbene non fossero ancora al livello di oggi, le inglesi giocavano di fisico: non lasciavano mai un momento per respirare. Forza, resistenza, prestanza: queste le caratteristiche fondamentali del loro calcio. Il contatto fisico stava alla base. Il ritmo di gioco era martellante, molto più veloce che in Italia. era pazzesca la loro capacità di non mollare mai per tutti i 90 min.

Dopo il ritorno in Italia ed una serie di esperienze tra A e B, sei passata all’Orobica, senza riuscire a metterti in mostra: cosa non ha funzionato?

Dopo la Serie B con la Fortitudo Mozzecane, volevo tornare in A e l’Orobica mi ha voluto fortemente. Sapevo di andare in una realtà di buon livello e che avrei potuto dimostrare il mio valore. Putroppo le aspettative non sono state mantenute. E’ stato difficile battermi in ogni gara, perché il meccanismo di squadra non funzionava. Però anche questo serve: mi ha aiutato a capire cosa non va, cosa devo migliorare; mi ha insegnato a lavorare su me stessa ancora di più.

di Luca Bendoni (parte prima)

Photo credit: Nicolò Meneghetti/ Lady Granata Cittadella/ on Facebook

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...