ESCLUSIVA ICF – Perugia, Bayol: “Le mie esperienze tra Francia, Spagna e Italia” (1)

In esclusiva ICF, per la rubrica ICFSerieB, abbiamo avuto il piacere di intervistare Marie-Océane Bayol, portiere del Perugia Women. Dopo le esperienze in Francia e Spagna, ora é in Italia ed è il capitano delle Umbre. Della sua Perugia ama la natura sempre a due passi ed il cibo. 

l’intervista

Bonjour Marie-Océane!
Merci d’avoir accepté.
Merci à vous pour l’interview 😉
Francia, Spagna e poi Italia. Hai avuto esperienze di sport in 3 diverse realtà. Si sente spesso parlare di come la metodologia di lavoro sia diversa di Paese in Paese. Tu che hai giocato e vissuto in contesti sportivi diversi, che differenze hai riscontrato?

“Considera che in Francia ho lasciato una società di Serie A che si giocava la qualificazione per la Champions, per approdare in una squadra di Serie B spagnola che lottava per la permanenza. Sono cambiate molte cose. Budget a disposizione, numero di sedute, intensità degli allenamenti, qualità degli impianti, modo di approcciarsi al calcio sia da parte delle ragazze che dello staff… È complicato e probabilmente ingiusto osare un confronto. Però a parità di categoria (in questo caso Serie B), direi che in Spagna ho trovato più qualità tecnica, anche se in allenamento non si dava necessariamente la priorità a quell’aspetto. Forse qui in Italia si insiste di più sulla tattica, mentre in Francia era un po’ un misto.”

Un portiere viene addestrato allo stesso modo?

Non ho notato tendenze marcate tra Francia, Spagna e Italia. Secondo la mia esperienza, un portiere lavora molto in base all’idea che il preparatore ha dell’allenamento, di quanto abbia aggiornato le proprie conoscenze, ma anche del tempo e dello spazio a disposizione, che non sempre sono sufficienti. Più che il Paese, sono stati questi elementi a marcare una differenza.

Viaggiare apre la mente, ed arricchisce la nostra personalità, smussando alcuni lati del nostro carattere. Lasciare casa è una decisione forte e come tale comporta alcuni sacrifici da fare. Hai trovato difficoltà ad adattarti in Spagna e qui in Italia?

“Sí, assolutamente, penso che cambiare città, paese, permetta di confrontarsi con realtà diverse, persone diverse, esperienze diverse, di conoscere meglio sé stesso e gli altri. In tutti e due i Paesi l’adattamento è stato piuttosto semplice, alla fine la lingua e le abitudini sociali sono molto simili tra Francia, Spagna e Italia. Però c’è una differenza tra adattarsi e integrarsi.

Sei nata a Nogent-sur-Marne, e cresciuta a Nizza, due località con una forte comunità Italiana. Che cos’è che apprezzi maggiormente della cultura Italiana? E di Perugia?

Forse la cosa che più mi affascina della cultura italiana, è l’oralità. Non solo la lingua, che per me ha una poesia particolare, ma proprio la tradizione orale. Anche lungo il percorso scolastico e universitario ci sono molti più esami orali in Italia che in Francia. Ho l’impressione che porti ad una maggiore spontaneità, a una diversa capacità di esprimersi, di relazionarsi, di intraprendere rispetto a chi ha una tradizione più scritta e magari ci pensa due volte prima di fare una cosa. Di Perugia e dintorni mi piacciono tante cose! E’ una zona bellissima, con la natura sempre a due passi, dove si vive e si mangia benissimo.

Sei la numero 1 e capitana del gruppo. Che tipo di rapporto hai con le tue compagne? C’è qualcosa in particolare che chiedi loro per via del ruolo che ricopri?

Abbiamo un gruppo molto giovane e sono la più anziana, probabilmente anche quella con più esperienza, quindi cerco di trasmettere un po’ di quell’esperienza alle mie compagne, di incoraggiarle ad avere un approccio meno dilettantistico al calcio, anche se lo faccio più con l’esempio che con le parole. Poi sono la prima ad incoraggiare, a cercare di far relativizzare un errore, però cerco anche di portare le mie compagne a dare qualcosa in più, a non accontentarsi, anche stuzzicandole, soprattutto quando ci sono esercizi di finalizzazione.

di Matteo Cassina

Photo credit: AC Perugia Calcio Femminile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...