Focus ICF – Arianna Caruso, usato sicuro per il presente e il futuro azzurro e bianconero

Pensi al centrocampo della Juventus femminile e ti vengono in mente subito Cernoia, Junge- Pedersen, Galli e Rosucci. Andrebbe nominata più spesso anche Arianna Caruso: pezzo importante del mosaico bianconero. Molto spesso la centrocampista rappresenta il primo cambio a cui si affida Rita Guarino: la classe ’99 è il dodicesimo “uomo”, o meglio donna, di una formazione che vince da due (e potevano essere tre) stagioni il campionato e fa incetta di trofei: due campionati di Serie A Femminile, una Coppa Italia Women e una Supercoppa.

21 è il suo numero ma anche la prossima età a cui andrà incontro il 6 novembre 2020. Regista o mezzala per Arianna non fa differenza viste le sue raffinate doti tecniche: una buona visione di gioco e una pulizia nella conclusione la rendono, di sicuro, tra le più interessanti calciatrici del nostro campionato. Determinante nello scacchiere tattico di coach Guarino, a dispetto della giovane età, tanto che rappresenta un tassello fondamentale nella seconda linea. La sua importanza è incrementata soprattutto nella stagione 2018-19, a seguito della rottura del crociato di Martina Rosucci.

L’ex Res Roma sta iniziando a ritagliarsi spazio anche in nazionale. Nonostante parta dietro alle tre compagne di club sopracitate e a Manuela Giuglano, Arianna ha iniziato a farsi notare anche dalla CT Bertolini. Finora i due ingressi nelle gare di qualificazione e la presenza da subentrata nel match di Algarve Cup, contro la Nuova Zelanda, rappresentano un buon viatico per Caruso. D’altronde per chi ha indossato la fascia da capitano nell’Under 19, guadagnarsi il posto anche nella nazionale maggiore può essere solo che l’ennesimo obiettivo da raggiungere.

In una stagione fermata sul più bello la calciatrice nata a Roma poteva ancor di più migliorare il suo score. Tra le sue 14 presenze in Serie A si è iscritta al tabellino in 2 circostanze, contro Empoli e Roma. Nella partita “a casa sua”, oltre la rete dalla distanza propiziata dall’infortunio di Ceasar, ha sfiorato anche un altro goal bellissimo da fuori e ha servito l’assist ─ e che assist con una pennellata su punizione ─ per il 2-0 di Girelli. In quest’annata la centrocampista numero 21 della Juventus Women ha realizzato anche una rete in Coppa Italia contro la Fortitudo Mozzecane.

Tutti questi numeri fanno di Arianna Caruso un usato sicuro per il presente e il futuro.

di Emanuele Landi

Foto: Laura Damiano/ IlCalcioFemminile (give credits!)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...