ESCLUSIVA ICF – Ag. Foggi: “Ecco la mia storia da agente. Professionismo? Necessario”

Agente presso la Mapa Sports Agency, Paolo Foggi è uno dei procuratori più conosciuti sul panorama del calcio femminile. Nella sua scuderia molte giocatrici di notevole talento, di proprietà di top club come Juventus, Inter, Florentia, Empoli e Sassuolo- ad esempio. In esclusiva IlCalcioFemminile lo abbiamo intervistato, al fine di parlare della sua storia e di calciomercato. In questa prima parte, ci racconta il suo cammino da agente e ci parla di professionismo e giovani talenti.

L’INTERVISTA

Per prima cosa mi piacerebbe chiederti di raccontarci gli inizi della tua storia da agente: cosa è stato determinante nella tua scelta?

Senza dubbio è stata determinante la passione per il calcio, una passione che coltivo sin da bambino. Tanto è vero che prima ho fatto il calciatore, poi il direttore, infine l’agente. Sono procuratore dai primi anni del 2000. Ai tempi ricordo che serviva fare l’esame e, perciò, tutti i giorni andavo da Firenze a Reggio Emilia a seguire il corso dell’Avvocato Cataliotti. Durante il corso ho conosciuto Matteo Baggio, il mio attuale collaboratore; io e lui sostenemmo l’esame nella stessa occasione, a Roma, fummo tra i (circa) sessanta a passare su un grandissimo totale. Da lì, con Matteo, abbiamo iniziato a collaborare.

Come nasce la Mapa Sports Agency? Con quale scopo?

Lo scopo è quello di essere un’agenzia seria per gestire i nostri assistiti. Quattro anni fa abbiamo avuto un cambio di rotta, passando dal maschile al femminile. Questo cambiamento arrivò dopo che il mio amico e compaesano Pistolesi mi disse: ‘Paolo, comincia a seguire il calcio femminile perché in pochi anni ci saranno grandi cambiamenti. Così abbiamo iniziato a seguire il calcio femminile. La nostra crescita è andata di pari passo con la crescita del movimento, che ha avuto il primo boom a seguito della fondazione della Juventus Women, succeduta dalle varie Fiorentina, Milan, Roma, Inter… In quattro anni ho visto il calcio femminile crescere e cambiare davvero. Sui campi vedi un gran calcio, con ragazze che hanno vero talento. E questa loro bravura sta contribuendo nell’abbattere gli stereotipi e lo scetticismo.

Sulla crescita del movimento e professionismo?

Credo che il professionismo sia il normale proseguimento del percorso di crescita del calcio femminile. Sappiamo bene che grandi limiti della situazione attuale sono il tetto (basso) agli ingaggi e le numerose tutele che ancora mancano, purtroppo. Il professionismo permetterebbe di portare in Italia, grazie al maggiore appeal, numerose fuoriclasse, le quali aiuterebbero tutto il movimento ad avere più visibilità e a migliorare il rendimento dei nostri top club, anche a livello europeo, in Champions. L’obiettivo deve essere lottare contro top club europei come Lione, Chelsea, Wolfsburg…

Ti sentiresti di segnalarci tre giovani talenti che faranno la fortuna del calcio femminile italiano?

Di solito tendo a pubblicizzare le mie ragazze. Dunque, ti cito senza dubbio Paola Boglioni, reduce da ottime stagioni all’Empoli; allo stesso modo, menziono Sofia Colombo, che quest’anno ha trivato poco spazio. Infine, vedo molto bene per il futuro Teresa Fracas: quest’anno, in mezzo campionato primavera (trascorso per due mesi ai box per infortunio), ha totalizzato quasi 20 reti! E’ una che davanti alla porta è cattiva e molto fredda; se dovesse continuare così, diventerà molto forte: ha un potenziale enorme. Potrei anche citarti Federica Cafferata, che ha avuto sfortuna quest’anno, a causa di alcuni infortuni, ma si riprenderà tutto nella prossima stagione. Posso nominare, inoltre, una 2003 della Florentia: Anna Stakovic, attaccante italiana di 183cm che ha già esordito in Serie A. Insomma, di talento ce n’è molto: il futuro della nostra nazionale, è in buone mani!

di Luca Bendoni (parte prima)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...