ESCLUSIVA ICF – Ag. Grippo: “Heroum fu vicina a Napoli e Florentia. Su Galloni e Cannone…”

Prosegue la nostra chiacchierata con l’agente Luca Grippo. Dopo aver approfondito le operazioni concluse dalla FTA nell’ultimo mercato (QUI la prima parte), spazio ora a trattative saltate – una in particolare – e agli affari ancora da chiudere.

L’INTERVISTA

Ora torniamo in dietro di tre mesi: a fine maggio avevi parlato ad ICF e ritenevi ci sarebbe stato un “ridimensionamento generale” sul mercato a causa degli effetti sull’economia del Covid. A finestra (quasi) conclusa, oggi, ti vorrei chiedere: come hai vissuto questo mercato? Hai riscontrato questo ridimensionamento?

Ritengo che ci sia stato un mercato diviso in due: da una parte protagonisti i top club come Milan e Fiorentina che hanno portato in Italia atlete affermate e con stipendi importanti e dall’altra la maggior parte dei club, i quali hanno cercato di trovare qualche occasione a buon prezzo, allestendo squadre coraggiose. Sono contento che si sia dato spazio a qualche atleta italiana proveniente dai campionati minori.

Nel calciomercato nulla è certo fino alla firma. C’è stata qualche operazione saltata all’ultimo, o comunque ben impostata, ma non arrivata a chiusura?

È vero, allestire bene una trattativa non significa sempre portare a chiusura l’operazione, perché entrano in gioco tanti fattori. Direi che parlando di FTA, nello specifico, l’unica operazione che è saltata è quella che vedeva Nora Heroum contesa tra Florentia e Napoli. Alla fine le sirene inglesi hanno avuto la meglio.

Adesso spazio a quelle (poche) operazioni che ancora – ufficialmente – non sono chiuse, quindi:
Sul futuro di Galloni?

Se la situazione di emergenza sanitaria lo permetterà, a febbraio Galloni partirà per gli States, per il college. Ora sto lavorando per far si che possa allenarsi – e magari giocare – in questi mesi in un club serio.

Ci risulta che Cannone, in uscita dal Como, possa andare al Real Meda: il suo futuro è stato deciso?

Carolina sta valutando l’offerta del Meda, ma principalmente sta cercando di capire se potrà collimare i suoi impegni lavorativi con la possibilità di garantire un impegno serio al club al quale si legherà.

Di Luca Bendoni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...