ANALISI ICF – Sassuolo-Napoli 3-1, brilla la ’04 Haley Bugeja, ma buon Napoli

Alla terza giornata è Sassuolo-Napoli: due squadre in cerca di conferme. Il Sassuolo ha bisogno di continuità, dopo la netta vittoria contro l’Inter e il pareggio con la Roma. La squadra di Marino, dopo due prestazioni di tutto rispetto, vuole portare a casa i suoi primi punti nella massima serie.

Dopo una partita equilibrata, la spunta il Sassuolo, grazie ad una superba Haley Bugeja. La giovanissima, classe ’04, fa doppietta con due magistrali azioni personali. Per il Napoli la bella notizia è il ritorno di un pilastro: Paola Di Marino, che segna e convince.

PRIMO TEMPO

Il Sassuolo parte forte in avanti, collezionando la sua prima occasione al 1’, con Pirone di tacco su assist di Parisi, che a sua volta ci riprova con un’incursione in area al 12’. Neanche un minuto dopo, Dubcova la infila in rete, su un errore in uscita del portiere partenopeo. Si alza immediatamente la bandierina: nulla di fatto, si rimane sullo 0-0. Allo scoccare del quarto d’ora di gioco, la partita si riequilibra e il Napoli si rende più volte pericoloso. Dopo una buona occasione di Martinez, arriva la rete di testa di  Paola Di Marino al 29’, su punizione di Nencioni. La risposta delle verde-oro non tarda ad arrivare. Al 40’ Bugeja sigilla la sua prima perla: brucia a suon di dribbling tutta la difesa e spiazza Mainguy. Gioiello. Si va a riposo sull’1-1.

SECONDO TEMPO

Entrambe le squadre si muovono bene e tengono testa alle avversarie nei primi minuti di gioco, senza correre particolari rischi. La svolta arriva al 59’, quando Oliviero la “para” in area e regala al Sassuolo un prezioso calcio di rigore, messo a segno da Dubcova. La ceca spiazza Mainguy, che si tuffa in anticipo, suggerendo di fatto dove calciare. A questo punto la partita si fa in discesa per le padrone di casa: le partenopee hanno accusato il colpo e non sembrano avere la lucidità dei primi minuti. A complicare ulteriormente le cose, ancora Bugeja. La maltese pare averci preso gusto: la tiene sul sinistro, scarta il difensore, se la passa sul destro (non il suo piede di gioco, fra l’altro) e la infila nell’angolino. Imprendibile. Le azzurre non si perdono d’animo e giocano un finale di grande personalità. All’81’, sola davanti al portiere, Deppy la spedisce sul palo più lontano. Nei minuti finali succede di tutto: due traverse e un palo. Il Napoli arriva al triplice fischio senza riuscire, non si sa come, neppure ad accorciare le distanze.

POST PARTITA

Un match divertente e movimentato. Come prevedibile, la “fame di tre punti” è stata palpabile dal primo all’ultimo minuto. Vietato mollare. Esce vittorioso un buon Sassuolo, che però deve molto ad Haley Bugeja. Carismatica, giovanissima e talentuosa, tesserata solo da pochi giorni con il club neroverde, mette una firma da standing ovation. La domanda che molti si saranno fatti: sarebbe finita allo stesso modo senza di lei? Chissà! Certo è che il Napoli continua a dimostrare di poter dare molto a questa serie A. Occorre, però, iniziare a raccogliere i primi frutti. Visti i legni collezionati oggi, che davvero sia auspicabile un “discorsetto” a San Gennaro, come qualcuno ha suggerito?

di Chiara dell’Estate

Photo credit: Napoli Femminile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...