Danimarca-Italia. Azzurre solide e fortunate. Un pari che vale tanto

Finisce a reti bianche il big match del Gruppo B delle qualificazioni ad Euro 2022. Un pareggio che soddisfa entrambe le squadre; la Danimarca si conferma leader del girone, mentre le Azzurre con una prova attenta, strappano un punticino ad una squadra sicuramente con una dimensione Europea superiore. Bertolini sarà sicuramente soddisfatta della prova delle sue ragazze. Dopo un primo tempo equilibrato, la qualità delle Danesi è uscita nella ripresa, ma un’Italia solida e anche un po’ fortunata è riuscita a resistere ad ogni offensiva delle padrone di casa.

Primo tempo

Bertolini che deve rinunciare a Guagni e Salvai che ancora non sono al top, e deve rispolverare Fusetti al centro della difesa. Recuperata, invece cap Sara Gama che, fresca di nomina come vice presidente dell’asso calciatori, è stabilmente nel suo ruolo naturale di difensore centrale. Italia schierata con un modulo fluido; 3 difensori con Bartoli difensore centrale, e con Bonansea che parte dal suo out preferito ad ha ampi margini d’azione. Giugliano schierata come pendolo centrale, libera di aiutare la fase offensiva, ma anche di ripiegare sulla linea dei centrocampisti. Panchina per Girelli, con Giacinti al centro dell’attacco azzurro. Danimarca con qualche defezione causa covid, cambia sistema di gioco e dal consolidato 3-4-3, passa ad un 4-4-2 più equilibrato. Nei primi minuti è molto attiva Giacinti, ma è la Danimarca che dopo 8 minuti trova la via del gol, ma l’arbitro annulla per fuorigioco. La partita è equilibrata, la Danimarca squilla in area di rigore ed ha le palle gol più nitide, ma sono le azzurre a tener palla e ad avere qualche occasione. Al 22Bonansea salva sulla linea un tiro di Harder, rischiando l’autogol. 8 minuti più tardi ci prova Giugliano dalla distanza, ma non va. Seguono minuti di studio, ed il primo tempo scivola via, sul punteggio di 0-0

Photo by Lars Ronbog / FrontZoneSport via Getty Images

Secondo tempo

Ripresa che inizia con la Danimarca che prova a fare sua la partita. Al 48Madsen spara addosso a Giuliani; un minuto più tardi Bartoli salva sulla linea. Al 56’ Harder colpisce una traversa clamorosa, con la palla che per pochi cm non castiga l’Italia. Bertolini prova a scuotere le sue ragazze facendo entrare Girelli per Galli e provando ad alzare il baricentro. La Danimarca, però continua a premere, ma l’Italia al 70’ ha un’occasione clamorosa con Bonansea; la calciatrice bianconera è a tu per tu con Christensen, ma il suo cucchiaino viene parato. Girandola di cambi per le due nazionali che provano a pescare dalla panchina qualche Jolly. Al minuto 80 Cernoia calcia una punizione diretta, ma la palla si spegne sul fondo. Nel finale di partita ci prova ancora Harder, ma non va.

Photo by Lars Ronbog / FrontZoneSport via Getty Images

Di Matteo Cassina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...